OGGETTO: Elaborazioni stipendiali settembre 2020.

Di seguito a precorsa corrispondenza concernente l’oggetto e, da ultimo, alla
nota p.n. de 7 luglio scorso, si comunica di seguito quanto rappresentato dalla
Direzione Centrale per le Risorse Umane.

Sono state rese disponibili le risorse finanziarie per il pagamento dell’una
tantum prevista dall’articolo 40, comma 1, lettere c) e d), e dall’articolo 41, comma
1, del decreto legislativo 27 dicembre 2019, n. 172. Pertanto, le somme spettanti agli
aventi diritto saranno corrisposte con emissione speciale esigibile entro il corrente
mese.

E’ stato, inoltre, rappresentato che con la corrente mensilità il CENAPS ha
aggiornato circa quattordicimilacinquecento posizioni a seguito di provvedimenti

giuridici di promozione, di progressione economica in carriera e di attribuzione della
denominazione di coordinatore.

Tra gli adeguamenti sopra indicati si evidenziano quelli relativi alle partite stipendiali di:

  •  circa 3000 vice ispettori per i quali al credito derivante dall’attribuzione dell’assegno ad personam e dell’eventuale aggiornamento dell’assegno di funzione potrebbe contrapporsi l’esposizione di un debito derivante dal cambio di inquadramento;
  •  circa 990 unità di personale promosso alla qualifica di sovrintendente con decorrenza i°gennaio 2019 per le quali al credito derivante dal cambio di inquadramento potrebbe contrapporsi l’esposizione di un debito derivante dal riassorbimento dell’assegno ad personam precedentemente percepito;
  • 424 commissari del ruolo direttivo per i quali, al credito derivante dal nuovo
    inquadramento, potrebbe contrapporsi l’esposizione di un debito derivante dal
    riassorbimento dell’assegno ad personam precedentemente percepito;
  • 20 agenti in prova per i quali l’aggiornamento ha determinato il credito
    derivante dagli arretrati spettanti a decorrere dall’inquadramento nella qualifica e un
    debito equivalente al totale della “paga” corrisposta dalla medesima data.

In ordine alla soluzione della lamentata e sensibile problematica relativa alla
compensazione degli importi a credito con quelli a debito, la cennata Direzione
Centrale ha rappresentato che sono state avviate attività congiunte con il
MEF/No1PA.

E’ stato, infine, fatto presente che con l’ordinario appunto mensile del
CENAPS verranno fornite puntuali informazioni sui predetti aggiornamenti
stipendiali agli Uffici amministrativo-contabili, ai quali il personale interessato potrà
rivolgersi per eventuali ulteriori chiarimenti.

La circolare