Incontro con Maroni

Leggeri: “incoraggianti le parole e gli impegni del ministro Maroni sulla necessità di maggiori risorse”.
“E’ stato un incontro utile nel corso del quale abbiamo colto la condivisione da parte  del ministro Maroni tutte le nostre principali rivendicazioni  ed il suo impegno a battersi per reperire ulteriori risorse per la nostra attività”. E’ quanto ha dichiarato il segretario generale dell’Ugl Polizia di Stato Cristiano Leggeri dopo l’incontro svoltosi al Viminale tra il ministro dell’Interno,

 il Capo della Polizia Antonio Manganelli  ed i rappresentanti delle organizzazioni sindacali della Polizia di Stato.  
“Ugl Polizia di Stato –  afferma Leggeri –  esprime  il proprio apprezzamento per la decisione di stralciare il provvedimento riguardante le ronde dal decreto legge in discussione in parlamento e chiede che venga stabilito un calendario cadenzato di incontri che sia concomitante con i provvedimenti che l’esecutivo prenderà in tema di sicurezza”. 
Nel corso dell’incontro Leggeri ha chiesto al ministro di intervenire per finanziare la specificità della nostra professione, la detassazione delle indennità di polizia abbattendo l’aliquota al 15%, l’avvio della previdenza complementare per gli addetti al comparto sicurezza, l’isituzione di un fondo speciale per le esigenze di ordine e sicurezza pubblica. 
“Se si vuole veramente migliorare l’efficienza dell’apparato della sicurezza – continua Leggeri – è necessario prevedere la separazione tra il Comparto Sicurezza ed il Comparto Difesa ed attuare un riordino delle carriere e delle funzioni del personale. 
Cristiano Leggeri, infine, ha ribadito la necessità di rilanciare con forza le buone prassi insite nel modello di “sicurezza partecipata”, reso operativo attraverso lo strumento tecnico/politico/amministrativo rappresentato dai “patti per la sicurezza”. 
Allegati: